Caro influencer di Instagram, hai mai pensato di essere te stesso prima di diventare influencer?

come-diventare-web-influencer

Quella dell’influencer è una nuova professione che tutti, o quasi, vorrebbero intraprendere. Ma ti sei mai chiesto che cosa fa? Sicuramente non passa la sua giornata a scattarsi dei selfie da pubblicare su Instagram. Che competenze deve avere e soprattutto come si fa a diventare web influencer su Instagram?

La prima regola per diventare web influencer su Instagram è essere te stesso, non lo dimenticare mai.

Instagram non arresta la sua crescita, il social network conta più di 500 milioni di utenti iscritti e tu punti a far notare la tua presenza, a diventare qualcuno. Ma qualcuno chi? Prova a diventare te stesso.

In un mondo in cui i social son sempre più parte della tua vita e la tua vita fa sempre più parte dei social hai perso il lume della ragione. Voglio farti notare che nella tua condizione ci sono milioni di utenti senza contare quelli che stanno per nascere e di cui già possiamo trovare le immagini online attraverso l’ultima ecografia.

Ti svelo un segreto: l’unico modo per farti notare su Instagram, non solo da amici e follower asiatici, arabi o sudamericani è riuscire a trasmettere la tua normalità.
Strano? Per nulla!

Le aziende cercano persone normali, volti comuni ma con un carattere forte e sicuro, propositivo e solare, Vogue a parte…

Un tempo, l’unico metodo che le aziende potevano adottare per individuare un influencer era quello di misurare la sua popolarità attraverso il numero dei follower su Instagram o Twitter.
Adesso non funziona più così. Le aziende si son trovate di fronte a milioni di utenti con numeri da capogiro, tutti influencer o no? Panico. Tu sei nuovo, come puoi farti notare?

Ecco la soluzione. Ti indico due strategie: quella facile e quella difficile.
La prima potrebbe costarti qualche centinaio di euro (economica, non ti spaventare), la seconda richiede passione, strategia e coerenza.

PS: cerchi blogger per la tua azienda? Guarda qui: www.bee-social.it/servizi-comunicazione-notorieta

La via facile.

In questo caso, puoi acquistare un profilo impacchettato e pronto all’uso con un bel numero di follower che non aspettano altro di vedere le immagini o i video che pubblicherai.
Hai già un profilo? Nessun problema, ci sono i BOT.

Esistono diversi software che ti permettono di automatizzare tutte le azioni che potresti fare su Instagram e sperare che queste vengano ricambiate.

Amazing, beautiful, cool shoot, great pic, wow, cute.

Tutti commenti che potrebbero finire ovunque anche sotto l’immagine del povero gattino finito per sfortuna sotto le grinfie di quattro ruote. Dopo un errore del genere è bene correre ai ripari.

Non commentare più ma inizia a seguire gente a caso sperando in un follow back e nel fatidico aumento di popolarità. Adesso che hai raggiunto un certo numero di seguaci sei diventato un utente popolare.

La via difficile.

La via difficile per diventare web influencer su instagram ha alcune regole da rispettare.

  • Attenzione. Qui non c’è bot che tenga o piaci o non piaci, punto (sempre “escluso Vogue”)
  • Identifica una tematica, spesso quella che corrisponde alla tua principale passione.
  • Vivi il social con serenità, ti piace scattare fotografie? Sei sulla via giusta.
  • Ottimizza la tecnica e utilizza i filtri per dare carattere all’immagine e soprattutto seguire la cromia dei post precedenti. L’occhio vuole la sua parte anche da lontano.
  • I bordi bianchi sono out, qualcuno doveva pur dirtelo. Se, però, ti piacciono davvero prepara una cornice di dimensioni standard da utilizzare al millimetro. Precisione, senso estetico e originalità sono caratteristiche che non ti devono mancare.
  • Rispondi a tutti i commenti, gli utenti ti han dedicato il loro tempo e ciò ti ha fatto piacere. Dimostraglielo.
  • Devi conoscere molto bene tutte le funzionalità di Instagram, senza dimenticare STORIES. Non lo odiare, la tua immagine non sarà mai la perfezione ma questo strumento ti darà l’opportunità di far sentire la tua voce, trasmettere il tuo entusiasmo, approfondire l’argomento e coinvolgere tutti nella tua avventura.

Seguendo la strada più difficile la crescita sarà più lenta e veritiera. I tuoi seguaci rispecchieranno il target che in partenza hai deciso di raggiungere e colpire. E se il tuo bacino di utenti corrisponde proprio a quello ricercato dall’azienda avrai più possibilità di essere contattato e iniziare a intraprendere la carriera dell’influencer. Ciò che conta è la qualità dei follower, non (solo) la quantità.

Hai conquistato il tuo pubblico? Gli utenti di fidano di te, interagiscono, ti chiedono consigli e attraverso un commento o DM scambiate delle opinioni? Hai fatto centro. Per trasmettere i valori di un brand devi godere di una buona reputazione, essere credibile e autorevole ma prima di tutto essere naturale.

Per diventare qualcuno devi essere prima di tutto te stesso, non un clone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *