Social Media in Cina: L’evoluzione non si arresta

L’uso dei Social Media continua a crescere in tutto il mondo e la Cina non fa eccezione. Con una popolazione di utenti Internet di…

Sostienimi! :)

L’uso dei Social Media continua a crescere in tutto il mondo e la Cina non fa eccezione. Con una popolazione di utenti Internet di 650 milioni (quasi il doppio della popolazione di tutti gli Stati Uniti) e le continue leggi di censura che vietano agli utenti di partecipare alle reti sociali che dominano il resto del mondo in popolarità (come Facebook e Twitter), la Cina sta sorprendendo il mercato con la creazione e diffusione di piattaforme social sempre più innovative.

Wechat continua a dominare, evolvendosi senza limite

Per chiunque lavora o vive in Cina, l’impatto e la dominanza di Mobile App Wechat è inevitabile. Con più di 697 milioni di utenti al mese (ultimo aggiornamento fornito da Tencent, Wechat Team), tale applicazione è ovunque e apparentemente fa tutto quello che una persona necessita. Dotata di una messaggistica come quella di WhatsApp, un coinvolgente alimentatore di notizie stile Facebook chiamato “Moments”, un portafoglio stile PayPal per pagare dalle bollette della luce alla pizza al ristorante, il servizio di prenotazione taxi e molte altre applicazioni integrate, Wechat non è solo un’altra piattaforma sociale, è un coltellino svizzero per le prime necessità.

Il numero di negozi al dettaglio offline integrati con Wechat ha superato i 300,000. Oltre 200 milioni di utenti hanno collegato le loro carte bancomat con Wechat, che permette l’auto-deduzione dal conto bancario.

Nei “Moments” gli utenti condividono non sono informazioni relative alla propria vita personale (con foto, video, gifs ecc.) ma anche notizie relative al proprio business o quello dell’azienda per la quale lavorano (eventi in programmazione, fiere, l’ultimo prodotto lanciato nel mercato ecc.) facendo acquisire a tale piattaforma un ruolo sempre più importante a livello di influenza e strategia di marketing online, potendo monitorare l’andamento del proprio business dal proprio cellulare.

[Leggi come intendiamo noi i Social Media]

La popolarità di Weibo aumenta a vista d’occhio

Sina Weibo (comunemente chiamato Weibo) significa letteralmente “micro-blog” ed è una dei più grandi piattaforme social media in Cina. Dopo appena tre anni dal suo lancio ha registrato 503 milioni di utenti.

Weibo molto spesso viene chiamato il “Twitter Cinese”, ma in realtà è molto più versatile. Tale piattaforma, infatti, racchiude le funzioni di Facebook e Twitter ma con altre caratteristiche uniche.

Gli utenti possono seguire e condividere post di altri utenti senza tuttavia seguirli a sua volta, possono caricare video, immagini e gifs. Inoltre, mentre gli argomenti su Twitter sono molto spesso collegati ad aziende e istituzioni, Weibo tende ad evitare tali argomenti concentrandosi su un uso più personale da parte dell’utente e permettendo una diffusione di informazione ad ampio raggio.

Nuove forme di espressione emergono – I Social Media cinesi per le nuove generazioni

Con i genitori, nonni, insegnanti e/o capi tutti su Wechat e Weibo, le nuove generazioni hanno bisogno di trovare spazi unici e propri canali di comunicazione. Recentemente sono emersi due nuovi social media che hanno conquistato l’attenzione dei giovani e dei marchi più popolari.

Nice – l’Instagram cinese

Nice, la risposta cinese ad Instagram, con 20 milioni di utenti permette di condividere foto. Tale applicazione è già stata utilizzata da grandi marchi come Nike, Adidas e Uniqlo come canale pubblicitario.

L’applicazione consente la comunicazione interattiva tra followers e brand. In questo modo, il brand è in grado di interagire direttamente con il proprio pubblico, diffondendo contenuti su marche, campagna pubblicitaria, attività e argomenti correlati. I brands sono anche in grado di impostare una pagina per la propria campagna, creare adesivi o hashtag, e attirare il pubblico con incentivi al fine di aumentare il coinvolgimento. Nike ha utilizzato la piattaforma per la campagna “Roshe Run” durante la settimana della moda di Shanghai, raggiungendo più di 3,000 nuovi followers.

Meipai

Meipai, è invece un’applicazione che consente di condividere video.

100 milioni di utenti raggiunti dopo solo otto mesi dal suo lancio

Chris Cox, Chief Product Officer di Facebook, ha menzionato l’applicazione nel corso del Festival Internazionale della Creatività Leoni di Cannes, cercando di spiegare il numero crescente di strumenti che possono permettere alle persone di essere più creativi ed espressivi nella loro creazione di contenuti.

La Cina, con la sua censura al mondo esterno, sta facendo emergere nuovi social media di portata internazionale, dotati di funzioni innovative, che potrebbero diventare dei veri e propri mezzi di strategia di mercato online.


Accedi a risorse riservate – gratis – ogni mese (e ottieni subito gli e-book per creare nuovi contenuti e su “come guadagnare online”)


More from Luca Crivellaro

4 passi per avere successo online oggi

Visite, credibilità, autorevolezza, popolarità, fiducia... su cosa puntare per avere successo online,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *