Un caso di studio Social sul Real Time Marketing: HereFeed

Ero già stato sul tema del Real Time Marketing, vero e proprio trend di marketing oggi molto inseguito e desiderato, un po’ come il marketing tribale qualche tempo fa. Vediamo perché funziona + una case history molto interessante…

Sostienimi! :)

Ero già stato sul tema del Real Time Marketing, vero e proprio trend di marketing oggi sempre più in voga e “attraente”, un po’ come il marketing tribale qualche tempo fa.

Una chimera? Un’inutile operazione di cosmesi? No. Ne parla anche Vincos in un post recentissimo che abbiamo rilanciato sui nostri Social Media proprio ieri. Uno degli effetti principali di azioni di Real Time Marketing sarebbe quello di stimolare un reale cambiamento di percezione degli utenti verso il brand. Ma non solo…

Our research measured the likelihood of communication with and without RTM to deliver positive outcomes most marketers seek, such as an increase in positive perceptions; interest in a product; likelihood to seriously consider, choose or try a product or brand; and to recommend it to others.

 

When it’s added to the marketing mix, real-time marketing provides a dramatic lift to each of these five coveted outcomes.

cit. Golin Harris

Dallo studio di Harris, dunque, non solo si riscontra un evidente miglioramento delle percezioni positive verso brand / prodotti, ma anche sensibili aumenti in termini di:

  • interesse verso un prodotto;
  • intenzione nel considerarlo come possibile futura scelta di acquisto;
  • suggerimento del prodotto/brand ai propri conoscenti.

Di seguito l’infografica che riassume i risultati dell’indagine.

infografica indagine real time marketing

Un tool Social di Real Time Marketing? Esiste(va)…

A supporto del fatto che “il tema è caldissimo”, segnalo oggi un interessantissimo tool visuale che sfrutta il geotag degli utenti di Instagram.

Si chiama [si chiamava: ora non esiste più] HereFeed e se volete sentirvi totalmente inadatti, beh… dovete sapere come è stato realizzato: l’ha fatto nel suo tempo libero (gulp!) l’ex Vice Presidente dei Social Products di MySpace, Ryan Sit.

Il tool, gratuito, aggrega non solo ciò che è popolare in tempo reale ma anche dove tutto ciò si sta verificando.

HereFeed è in versione super beta, quindi è possibile osservare l’hic et nunc visuale di poche città americane (ma anche dell’headquarter di Facebook), ma si tratta comunque di un segnale interessante.

Che ne pensate? Conoscete altre iniziative, magari italiane, che si muovano in questa direzione?

 

Tags from the story
More from Luca Crivellaro

Il nuovo Foursquare è sempre più social

[dropcaps]R[/dropcaps]estyling grafico (e non solo) per Foursquare, che da “gioco” è sempre...
Read More

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *