4 imperdibili tool per analizzare e gestire Facebook e Twitter (e gli altri Social Media)

[dropcaps]V[/dropcaps]ista l’enorme rilevanza ormai riconosciuta ai Social Media in chiave marketing, diventa sempre più indispensabile pianificare, monitorare e analizzare gli andamenti delle vostre pagine fan Facebook e di tutti gli altri Social Media utilizzati.

Per far questo, ci vengono in aiuto 4 tool, forse non così conosciuti, ma di sicuro interessanti.

Nell’ordine:

  • una piattaforma di analisi generale;
  • un sistema per creare mappe concettuali rapidamente;
  • 2 strumenti per sopperire alla mancanza di Twitter Analytics.

1. Sumall

Per questo strumento (in beta), il ringraziamento va al mio collega e amico Giancarlo. Sumall consente in maniera prevalentemente gratuita di avere una vista generale sull’andamento dei vostri account facebook, twitter, google plus, instagram, youtube, foursquare, tumblr, blogger, wordpress, google analytics, google adwords, paypal, ebay e molti altri. “Sum all“, per l’appunto! Collegate i vostri account e il gioco è fatto.

2. Mindmeister

Mindmeister permette di creare dei piani editoriali per Facebook e per gli altri vostri canali Social in maniera rapida e molto visuale (ecco un esempio). Crea una vera e propria “mappa concettuale” divisa per argomenti / situazioni o anche per giorni (in realtà è uno strumento flessibile, adatto per tante finalità). Facilissima da creare, la mappa può essere salvata e condivisa.

3. Peekanalytics

Questo tool, in parte gratuito, si concentra su Twitter, consegnandovi degli insight molto “infografici”, con particolare focus sull’analisi demografica degli utenti con cui entrate in contatto. Nella versione free, “si paga” con un tweet…

4. Twitonomy

Altro tool che sopperisce alla mancanza di analytics all’interno di Twitter. A differenza di Peekanalytics, Twitonomy ha più attenzione agli hashtag (nella versione premium), al rapporto following follower e alle statistiche relative a menzioni e RT.

Credit Immagine: kenteegardin via photopin cc

Tags from the story
More from Luca Crivellaro

Google Currents: tanti punti di forza e qualche dubbio

L’app (versione Android) di Google Currents, tanto celebrata da diverse riviste di...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *