Analizzare il proprio sito con Google Analytics Solution Gallery

[dropcaps]T[/dropcaps]utti (o quasi) usano Google Analytics per analizzare l’andamento del proprio sito, e-commerce o blog: visite, visualizzazioni di pagina, tempo medio, bounce, referral… sono le principali voci che saltano immediatamente all’occhio. Il bello di Analytics, però, è che permette un’analisi davvero approfondita e specifica per ogni esigenza di analisi.

Per semplificare il reperimento dei dati a seconda delle esigenze del momento, Google rende disponibile uno strumento automatizzato non necessariamente così conosciuto: Google Analytics Solution Gallery.(nota del 21 nov 2013: ora è un po’ cambiato; si configura come una lista di report creati dagli utenti)

google analytics dashboard
Uno screenshot tratto da una “Social Media Dashboard”

Estrapolare i dati che ci servono con un click

Grazie a questo tool, è possibile creare la propria dashboard specifica, rapida da consultare e che consente una facilissima ed immediata esportazione dei dati. Sia chiaro: la dashboard è realizzabile anche senza il tool (prima voce del menù a sinistra in Analytics), però il tool rende il tutto più facile.

Una volta entrati nel tool, selezionando il sito web che si vuole analizzare dalla lista presente nel vostro account Google Analytics e scegliendo un certo argomento di analisi, si può ottenere un colpo d’occhio perfetto per capire come sta andando il vostro sito. Ecco alcuni “argomenti” analizzabili:

  • Social Media
  • Social Sharing
  • Content engagement
  • Pay per click perfomance e keywords report
  • (not provided) analysis
  • Perfomance da risultati organici VS Risultati da pay per click
  • Keywords di long tail (da 3 parole in su)
  • Metriche Mobile
  • Link in entrata
  • Report giornaliero dell’e-commerce

 

… e molti altri. Sicuramente Google Analytics Solution Gallery è un tool da tenere bene a mente se avete l’esigenza di capire come migliorare le performance del vostro sito con poco tempo a disposizione. Provare per credere!

Tags from the story
More from Luca Crivellaro

Reinterpretare la formazione con un “sociality”: il caso Optima Erasmus

C'è un'iniziativa a supporto degli Erasmus Universitari che coniuga formazione, Social Media...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *