I supermercati fanno a gara di solidarietà

[dropcaps]I[/dropcaps]n caso di sciagure, come il terremoto recente che ha colpito larghe zone del ferrarese e del modenese, associazioni e singoli cittadini si mobilitano…

Sostienimi! :)

[dropcaps]I[/dropcaps]n caso di sciagure, come il terremoto recente che ha colpito larghe zone del ferrarese e del modenese, associazioni e singoli cittadini si mobilitano sempre e prontamente in aiuto degli sventurati colpiti da disgrazie e danni. Ma le aziende che fanno?

Mi piace sottolineare come la Grande Distribuzione Organizzata e il retail in generale si attivino spesso in questo genere di situazioni. Il ruolo della grande distribuzione, in particolare, è delicato: è ogni giorno a contatto con la totalità dei cittadini di un territorio e si trova a dover instaurare un dialogo costante e assolutamente diretto verso di loro.

Grazie alla capillarità dei punti vendita, poi, raggiunge anche i centri abitativi più piccoli, “meno interessanti” dal punto di vista commerciale e dà lavoro a migliaia di persone. Senza alcuna volontà retorica, io credo che le aziende della GDO siano profondamente legate e mescolate con le comunità in cui operano.

A sostegno di ciò, ecco tre iniziative del mondo GDO in favore dei terremotati emiliani.

Coop Italia – Consorzio Parmigiano Reggiano

A sostegno dei caseifici della zona duramente colpiti, verrà donato 1 euro per ogni kg di parmigiano venduto.

Despar Nordest

Despar Nordest (Aspiag Service Srl) usa sempre un suo “format” di raccolta contributi: con lo schema della classica raccolta fondi, il cliente può aggiungere all’importo dello scontrino una donazione libera. Al termine della raccolta, Despar Nordest raddoppierà la somma raccolta.

Alì Supermercati

“Pagando” 100 punti della propria carta fedeltà, ogni cliente può donare 1 euro per i terremotati. All’euro donato, Alì aggiungerà un altro euro.

Ovviamente le iniziative sociali hanno sempre un ritorno (non solo in termini di immagine), però sono comunque encomiabili. Conoscete altre iniziative simili?

 

More from Luca Crivellaro

Come eliminare le recensioni su Facebook

Articolo super pratico in pieno stile "how to" per rispondere ad un'esigenza...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *