Pepsi contro Coca Cola: pubblicità comparativa senza esclusione di colpi

[dropcaps]I[/dropcaps] creativi di Pepsi hanno sempre avuto un debole per la Coca Cola: nel senso che amano schernirla, inserendola nei loro spot comparativi. In Italia, lo ricordiamo, la pubblicità comparativa è regolamentata e resa possibile dal Decreto legislativo 67/2000 ma nel nostro paese sembra esserci quasi un patto di non aggressione, tanto pochi sono gli esempi (Acqua Sant’Anna, per citarne uno).

Negli Usa, invece, Coca Cola e Pepsi si sfidano da anni senza esclusione di colpi… Ecco qualche simpatico esempio:

Più recentemente, durante un SuperBowl Pepsi ha ancora fatto centro:

E la sfida continua. Qui entra in scena addirittura Snoop Dogg a favore di Pepsi:

E voi da che parte vi schierate? Pepsi o Coca Cola?

Altri articoli di Luca Crivellaro

Wi-fi e negozi: quando il retail fa innovazione

Come possono innovare i negozi? In realtà ci sono tanti modi per...
Leggi di più

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bee Social Srl userà le informazioni che hai fornito per l'invio di newsletter informative, con aggiornamenti di settore o per finalità di marketing.
Per favore facci sapere le tue preferenze: