Come creare newsletter efficaci e divertenti

E-Mail Marketing: uno strumento brutalmente efficace per fare conversioni e “nuovi affari”. Ok ma… come costruire newsletter efficaci e divertenti?

Sostienimi! :)

Nel momento sfolgorante dei Social Media, un vecchio strumento come la newsletter continua a fare la parte del leone. E-mail marketing significa visite e conversioni dirette (per esempio sugli e-commerce).

Secondo McKinsey, infatti, è uno strumento che permette dei risultati in termini di “nuovi business” (servizi o prodotti che siano) 40 volte superiori alla resa di Facebook e Twitter combinati (ed interessante notare dal grafico come il posizionamento sui motori di ricerca faccia polpette di tutto il resto…)

acquisizione clienti newsletter motori di ricerca

Fonte: McKinsey.com

Niente isterismi però: i trend, da prendere sempre con le pinze, narrano di un calo nel tasso di apertura delle newsletter, pertanto conviene:

  1. amalgamare tutti gli strumenti di web marketing in una strategia di ampio respiro;
  2. affinare l’e-mail marketing (almeno finché dura!). Non si tratta nemmeno di incredibili previsioni ma semplicemente di buon senso.

Come popolare, quindi, le vostre newsletter? Quali argomenti e modalità comunicative è bene attivare per mantenere sempre in buona forma la strategia di e-mail marketing? Ecco qualche suggerimento.

5 + 1 modi per fare newsletter efficaci e creative

1 Argomenti

Meglio rendere interessante questa newsletter… ok… ma cosa metterci dentro? Dove pescare gli argomenti? Ecco qualche dritta:

  • i contenuti più letti del blog: l’articolo del mese, il più condiviso tramite i Social Media, il più commentato. Sono argomenti hot che è bene trovino spazio anche nelle newsletter;
  • gli argomenti caldi dei forum (aziendali o no) che seguite. Meglio parlare di argomenti attuali;
  • i gruppi Linkedin del vostro settore sono fonte inesauribile di spunti. Li trovate qui;
  • sfruttare l’esperienza lavorativa è cosa buona e giusta: ad esempio, ha senso individuare le domande più frequenti dei vostri clienti e dare risposte concrete (anche direttamente nella mail);
  • commenti apparsi sul blog, così da stimolare ulteriormente il dialogo;
  • foto e video: sempre!

2 Attualità

Mondiali di calcio, festa del papà, giornata mondiale della terra, Natale, Pasqua e chi più ne ha più ne metta: avere sempre in mente il calendario degli eventi nazionali e internazionali consente di agganciare i propri contenuti a temi di attualità, stimolando interazioni e dialogo.

3 Risorse ed eventi

Se la newsletter diventa una fonte di informazione preziosa e sempre aggiornata, avete vinto l’attenzione e la fedeltà degli iscritti. Ecco che fare una rassegna costante di pdf e e-book gratuiti o degli eventi di un certo settore rappresenta un eccellente modo per diventare autorevoli nel vostro campo d’azione.

4 Un po’ di divertimento…

La via semi-seria della produzione di contenuti ha sempre un suo perché: ecco che trovar spazio per la citazione del mese, la battuta famosa, il parere illuminato può diventare un piacevole appuntamento fisso per i lettori.

5 Premiare fan e follower

Perché non rendere fan e follower protagonisti? Ecco che il commento della settimana o del mese, tramite un tweet embeddabile o riportando un commento di Facebook o di Google Plus può essere un esperimento efficace. Se poi si premia l’utente con un bel gadget, diventa efficacissimo…

! Creatività

richiamo newsletter mailup Ed infine, perché non osare?

Qualunque modo utile per comunicare più efficacemente con gli iscritti e per renderli più partecipi è da considerare.

A questo proposito, l’e-mail che ho ricevuto da MailUp è “tanta roba” e dimostra fino a che punto sia possibile interagire con gli utenti, partendo dalle raffinate statistiche e dati vari che si originano tramite l’e-mail marketing…

Di fianco, ecco lo screenshot della semplice comunicazione ricevuta: mi hanno beccato, per un po’ non ho letto le mail inviate. Una comunicazione di questo genere fa leva sulle emozioni ed esprime chiaramente i vantaggi nel seguirli con costanza: novità, eventi online e vantaggi per il proprio business.

Ma non tutto è perduto: super bottone con call to action (altro elemento fondamentale) per dar la possibilità a chi invia la newsletter di affinare ulteriormente le e-mail, affinché siano interessanti per il lettore e contemporaneamente permettano di arricchire e aggiornare il database utenti.

Non male! Conoscete altri modi per costruire newsletter efficaci e divertenti?

photo credit: ougenweiden via photopin cc

More from Luca Crivellaro

Il caso Splash – fare impresa si può

O[ggi presentiamo un punto di vista particolare: quello di Carlo, giovane imprenditore...
Read More

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *