Le azioni web (e non) da attivare durante un evento

Abbiamo già parlato di quanto sia difficile promuovere un evento e, contemporaneamente, di quante possibilità offre il web per questa leva di marketing. Oggi proviamo a concentrarci su cosa si può fare durante lo svolgimento dell’evento…

Sostienimi! :)

Work hard, party harder!

Abbiamo già parlato di quanto sia difficile promuovere un evento e, contemporaneamente, di quante possibilità offre il web per questa leva di marketing. Oggi proviamo a concentrarci su cosa si può fare durante lo svolgimento dell’evento, per ottenere numeri, effetti positivi e lead.

6 MUST da attivare durante un evento

L’evento è in corso, vi state divertendo, c’è gente (più o meno). Come usare l’evento per ottenere qualche altro risultato?

  • Chimpadeedoo: mettete un tablet a disposizione dei partecipanti (o meglio ancora uno schermo touch) e installate questo Chimpadeedoo by Mailchimp. Con un’opportuna call to action, potrete convincere alcuni partecipanti a lasciare la loro mail: alla sottoscrizione, le mail verranno registrate automaticamente nelle vostre liste e rimpolperanno il vostro database.
  • Social QR Code: linkare il vostro sito nei classici QR Code vi porterà qualche visita in più, ma… ne vale la pena? Forse linkare Facebook e Twitter è un po’ più produttivo, dato che così continuerete a comunicare con i nuovi fan che si registreranno grazie, ad esempio, a Pickalike e a Pickafollow.
  • Live Tweeting: definite un #hashtag e usatelo a più non posso. Innescate dialoghi con l’hashtag scelto, comunicatelo graficamente all’interno del luogo che ospita l’evento e mostrate gli hashtag su uno schermo ben visibile tramite alcuni servizi gratuiti come VisibleTweetsRicordate di usare l’hashtag scelto anche su Google Plus e Instagram: per Instagram, i siti che raccontano per immagini una parola chiave si sprecano. Due esempi: il già citato Momentz.me o Statigr.am (uno dei tanti siti che visualizzano Instagram su pc).
  • Foto / Video: scattate tante foto e/o fate video, se potete. Diventeranno “cibo” per tutti i vostri canali Social Media nelle giornate seguenti all’evento. I partecipanti si ritroveranno nelle foto (e nei video) e interagiranno sui vostri canali, aumentando la portata virale del vostro brand.
  • Coupon: distribuiteli con generosità. Dovete prepararli prima ovviamente, ma vi consentono di premiare i partecipanti con sconti e promozioni varie; ottenere un ritorno successivo all’evento stesso; misurare con numeri concreti le conversioni dell’evento (nei mesi seguenti). Non siate avari nella distribuzione: riducete il vostro margine con l’obiettivo di recuperare gli utili con economie di scala (tradotto: con un aumento di clienti!). Importante: stabilite una validità temporale del coupon adeguata.
  • Gift: a sorpresa, potete distribuire qualche gadget per i partecipanti (o per i primi arrivati). Questo rafforzerà la piacevolezza dell’esperienza per i vostri ospiti. Ricevere regali inaspettati è sempre bello!

Conoscete altre azioni da attivare durante un evento?

Tags from the story
More from Luca Crivellaro

Le azioni e il tempo necessario per posizionare un sito su Google

Quanto tempo è necessario per posizionare un sito su Google? La risposta...
Read More

4 Comments

  • Un altra azione che trovo simpatica è quella dell’attivazione del bicchiere che verrà consegnato all’evento. Ogni persona che ha ricevuto il bicchiere social , tramite la scansione del QR Code, posto alla base del bicchiere si connette con la propria pagina Facebook. L’azienda Americana produttrice della “bionda” birra Budweiser Brasil sta commercializzando, per ora solo in Brasile in occasione di concerti e manifestazioni musicali, la Buddy Cup.
    Se due persone fanno un brindisi e i loro bicchieri si toccano, un led rosso incapsulato nel fondo del bicchiere si accenderà per avvisare che sono automaticamente diventate amiche su Facebook. Un sistema per ricordarsi il nome di tutti i nuovi incontri. Non so cosa succede se il brindisi si svolge tra più persone contemporaneamente e quindi nello stesso istante un unico bicchiere riceve più contatti.
    E’ quasi ovvio che ognuno terrà il proprio bicchiere per tutta la durata dell’evento o comunque non lo cederà a terzi, se non prima di aver disattivato il chip..per non trovarsi tra gli amici di Facebook persone mai conosciute.

    • Salve Marianita, grazie per il contributo! Ma che tecnologia utilizza questa trovata? Mi sembra molto divertente… :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *