Aumentare i preventivi dal sito: un caso nel settore chirurgia estetica

Oggi vogliamo raccontarvi un nostro caso di successo. Tutto prende avvio in un settore particolare come quello della chirurgia estetica e della medicina estetica: la richiesta che ci proviene da uno studio privato è quella di incrementare le richieste di preventivo (online e telefoniche), sia per i trattamenti di medicina, sia per gli interventi di chirurgia plastica.

Insomma, una richiesta tipica riassumibile con un “come trovare nuovi clienti sfruttando il marketing online?”. Una richiesta comune a molti liberi professionisti (del settore medicale e non) o piccole aziende che hanno bisogno di trovare nuove possibilità commerciali e intuiscono giustamente le opportunità offerte dal web, senza però sapere bene cosa fare/ come fare / da dove partire.

Hai letto il nostro ebook gratuito sul Marketing del settore Medico / Estetico? Scaricalo qui!

Aumentare le richieste di preventivo dal sito web: il modus operandi

La procedura che abbiamo seguito per arrivare  è quella classica:

  • Analisi dei presidi online del cliente: sito web, contenuti, testi, Social Media, Newsletter se esistente, App se esistente, etc.
  • Approfondimento delle tematiche strettamente di business: quali sono i servizi più venduti; qual è il target di clientela di riferimento; quali sono i servizi che si vorrebbero spingere maggiormente; quali sono i target che si desidererebbe raggiungere; quali sono i concorrenti più forti del settore; quali sono gli obiettivi e i desiderata del cliente da questo progetto; etc.
  • Progettazione della Strategia Digital ed eventuale rimodulazione della stessa sulla base del budget messo a disposizione del cliente.

Nella fattispecie, questo centro privato di Chirurgia aveva un sito web deficitario lungo diversi aspetti:

  1. Organizzativo: il sito, di fatto, era un blog. I servizi erano raccontati nell’area articoli, e quindi non esistevano pagine di primo livello. Inoltre, i servizi non erano categorizzati in maniera sensata. In sostanza, l’utente che approdava sul sito istituzionale faceva fatica a comprendere i servizi core dello Studio. Poi, il sito difettava di call to action: non c’era alcuno sforzo in direzione dell’obiettivo preposto, ossia della richiesta di informazioni o preventivo. Infine, si annoveravano diverse caratteristiche del sito che non lo rendevano appetibile agli spider di Google & Co.
  2. Contenutistico: i contenuti erano spesso troppo “magri” (thin content), duplicati, mal strutturati sia per l’utente che per i motori di ricerca, sicuramente poco chiari e avari di dettagli. Non c’erano attenzioni lato SEO Copywriting.
  3. Grafico / Identitario: i colori e le scelte stilistiche non erano coerenti con l’immagine dello Studio (fisicamente parlando). Per uno Studio che offre servizi per “l’estetica” dei pazienti è un peccato grave.
  4. Prestazionale: il sito era decisamente poco performante, anche come tempi di caricamento; inoltre il vecchio sito web non era predisposto per la visualizzazione da dispositivi mobile, con conseguenti problemi di visualizzazione e di minore visibilità sui motori di ricerca.

case study ricevere preventivi nuovo sito webOccorreva, pertanto, procedere a un rifacimento del sito web integrale. Non entriamo nel dettaglio del lavoro fatto, per non svelare alcuni vantaggi competitivi su cui lo Studio ora può contare.

Possiamo però dire di aver messo mano alla struttura dei contenuti (alberatura compresa), allo stile generale, alle fotografie, ai testi – pensati dopo uno studio approfondito sulle intenzioni di ricerca dei potenziali clienti – alle prestazioni del sito.

Una volta che il nuovo sito è stato lanciato pubblicamente, è iniziata la fase di monitoraggio dei risultati, tracciati attraverso Google Analytics.

Il primo riscontro è stato subito positivo:

Vecchio sito: anno 2016 – in 12 mesi → 0 richieste dal sito.

Nuovo sito: 22 dicembre – 29 gennaio 2017 – in 1 mese → 13 richieste dal sito.

Tali numeri al momento non tengono conto delle richieste pervenute telefonicamente, quindi il conteggio di tale tracciamento è destinato a crescere ulteriormente.

aumento richieste preventivi dal sito freelance ambito medicale

In sintesi: il nuovo sito ha ottenuto risultati inimmaginabili rispetto al sito precedente, considerato il valore medio di una richiesta per uno Studio di Chirurgia Estetica.

E’ servito molto lavoro, corredato anche dall’apertura di nuovi canali di comunicazione come la pagina fan Facebook e dalla progettazione di alcune campagne pubblicitarie (in avvio in questi giorni), ma i risultati non sono tardati ad arrivare.

Dopo il sito, la strategia di Marketing procede con le campagne pubblicitarie Google Ads e Facebook Ads

Ovviamente parliamo di risultati iniziali, perché la strategia si è sviluppata lungo diversi anni, introducendo delle campagne pubblicitarie sempre più sofisticate e mirate a bisogni molto precisi da parte degli utenti, che cercano attivamente online servizi come mastoplastica, addominoplastica, rinoplastica, ma anche servizi di medicina estetica come filler, botox, etc.

Per queste finalità, sono state progettate numerose campagne sia su Google Ads che su Facebook Ads, di varie tipologie (annunci dinamici, adattabili, campagne di remarketing, etc), tutte “tracciate” tramite Google Analytics, cioè potendo tenere conto di telefonate e richieste via mail pervenute tramite le campagne.

Anche solo osservando un periodo di 6 mesi abbondanti (anno 2020) e con riferimento alle sole campagne Google Ads, i risultati possono essere sorprendenti, come si evince dal grafico riportato di seguito.

Risultati Google Ads campagne medicina e chirurgia estetica
Oltre 1000 conversioni (telefonate e email) in circa 7 mesi di attività (gennaio-luglio 2020).

Un plauso anche allo staff dello Studio, che si è dovuto calare in una realtà nuova – quella digital – facendo uno sforzo notevole per supportarci nella fornitura dei contenuti di base (da noi poi riadattati), immagini e scelte complesse di vario tipo.

Vuoi una mano per capire come migliorare la resa dei tuoi presidi online?

Contattaci senza impegno per un consulto gratuito
Altri articoli di Luca Crivellaro

Ottimizzare una pagina web per UX e Google in 10 minuti

Liste di tool ce ne sono un mare. Cose tipo “I 30...
Leggi di più

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bee Social Srl userà le informazioni che hai fornito per l'invio di newsletter informative, con aggiornamenti di settore o per finalità di marketing.
Per favore facci sapere le tue preferenze: