Creare una campagna pubblicitaria su Instagram Ads efficacemente, passo passo

Sei un’azienda o un libero professionista e stai pensando di aprire una pagina Instagram per vendere più prodotti? O semplicemente hai deciso di intraprendere alcune campagne Instagram Ads?

Bene, allora sappi che la maggior parte dei tuoi competitor ha già compiuto questo passaggio e grazie a strategie di marketing efficaci arricchite da contenuti interessanti per gli utenti, non solo è riuscita a realizzare una pagina Instagram con un alto numero di followers, ma ha ottenuto dei volumi di vendita economicamente interessanti.

Instagram ADS: perché vale la pena utilizzarlo?

Nel 2019 Instagram ha superato 1 miliardo di utenti attivi, con oltre 500 milioni di utenti connessi ogni giorno. Inoltre, secondo una ricerca interna della piattaforma, il 27% degli utenti appartenenti alle generazioni più giovani è predisposto a fare acquisti online attraverso i canali digitali. Quindi se la domanda è “perché fare pubblicità su Instagram?”, la risposta sicuramente sarà “perché qui trovi i tuoi clienti!”

Shop Instagram visualizzazione prodotti
Un esempio di come vengono visualizzati i prodotti di uno shop su Instagram

Ma quanto costa fare pubblicità su Instagram? Questa è una domanda che apre necessariamente una parentesi. Esistono vari modi per promuovere la propria attività e i propri prodotti su Instagram.

Ad esempio è possibile promuovere i propri contenuti attraverso campagne a pagamento dirette, oppure attivare collaborazioni con alcuni influencer della piattaforma (taluni accettano addirittura scambi merce per i loro servizi), affinché parlino al loro pubblico del tuo prodotto/servizio.

In entrambi i casi comunque la scelta di investimento è arbitraria: sei tu a decidere come, quando e quanto investire a seconda della disponibilità economica. Certo è che su Instagram come qualsiasi altro mezzo di comunicazione, maggiore è l’investimento, maggiori saranno i ritorni (fino a un certo livello).

Quindi, la domanda che occorre porsi non è tanto quanto costa fare pubblicità ma come gestire al meglio il budget e che tipo di strategia si intende adottare per raggiungere gli obiettivi sperati.

🔎 Se vuoi ricevere una consulenza strategica gratuita sulla gestione dei tuoi canali social dal nostro team clicca qui.

Nell’articolo di oggi vogliamo concentrarci su come realizzare tecnicamente una campagna pubblicitaria a pagamento su Instagram partendo da zero, in modo da darti un’idea di come iniziare a investire sulla piattaforma.

Creare un profilo aziendale su Instagram

Se ancora non è stato fatto, la prima cosa da fare per poter realizzare una campagna pubblicitaria su Instagram è convertire l’account privato in un account business.

Devi sapere infatti che esistono account privati usati comunemente dagli utenti, e account business utilizzati da coloro che intendono monetizzare tramite la piattaforma. Questo passaggio è davvero semplice e veloce:

  • effettua il login sull’applicazione di Instagram (oppure iscriviti se non hai un account);
  • clicca in basso a destra sull’icona del profilo;
  • clicca sul menu in alto a destra;
  • vai su Impostazioni;
  • clicca sulla voce “Account”
  • scorri le voci fino a visualizzare “Passa a un account aziendale”.
  • Seleziona la categoria che meglio esprime l’operato della tua attività (es. prodotto/servizio, ristorante, negozio alimentare, abbigliamento, etc..)

account business instagram

A questo punto avrai la possibilità di scegliere tra due impostazioni di account differenti, scegli quella che meglio rappresenta il tuo business tra:

  • Account Creator: indicato principalmente per influencer, artisti e personaggi pubblici;
  • Account Azienda: categorie quali brand, negozi, business locali, organizzazioni, etc..etc..

I passaggi successivi saranno indicati dall’app stessa. Non dovrai far altro che seguirli, fornire le informazioni richieste e al termine della procedura il tuo account Instagram business sarà attivo e pronto per realizzare la tua prima campagna pubblicitaria.

Avrai inoltre accesso a nuove funzioni, tra cui il pulsante di contatto e gli insight del profilo, utili ad analizzare i dati del tuo account come, ad esempio, follower raggiunti e interazioni ottenute.

Nella creazione di una campagna pubblicitaria su Instagram, si può procedere in due modi diversi: utilizzare gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma, oppure utilizzare gestione inserzioni, lo strumento professionale per gli inserzionisti messo a disposizione dal team di Meta.

La differenza? In una sola parola “abissale” e ora vi spieghiamo nel dettaglio il perché.

Come impostare una campagna pubblicitaria direttamente dall’app di Instagram

Sebbene questa formula sia la più semplice, come agenzia non consigliamo di utilizzarla in quanto presenta delle incredibili limitazioni rispetto a gestione inserzioni.

Comunque per mettere in evidenza un contenuto direttamente dall’app Instagram basterà selezionare il contenuto di tuo interesse (post, stories, reels) e cliccare sull’opzione “metti in evidenza”.

bottone promuovi post su instagram

A questo punto dovrai scegliere l’obiettivo della campagna tra tre opzioni:

  • più visite al profilo
  • più visite al sito web
  • più messaggi

Selezionata l’opzione di tuo interesse si passerà alla scelta del pubblico.

Potrai decidere se lasciare che la piattaforma lo crei in automatico (targettizzando le persone più simili ai tuoi followers), oppure realizzarlo tu stesso combinando variabili quali età, genere, luoghi e interessi specifici.

Fatto questo dovrai stabilire il budget della campagna e la sua durata temporale e una volta inserito il metodo di pagamento e ricontrollato quanto fatto fino ad ora potrai finalmente promuovere il tuo contenuto.

Passiamo ora allo strumento principe di chi opera concretamente sulle pubblicità Instagram: Gestione Inserzioni.

Come impostare una campagna in maniera professionale Instagram Ads con Gestione Inserzioni

Gestione inserzioni è lo strumento professionale messo a disposizione dal team di Meta che permette di creare e gestire le campagne pubblicitarie in maniera professionale e ottimizzata.

Al suo interno è possibile visualizzare tutte le tue campagne pubblicitarie, i tuoi gruppi di inserzioni e le tue inserzioni, apportare modifiche e vederne i risultati. Con Gestione inserzioni puoi:

  • Creare campagne pubblicitarie;
  • Gestisci più inserzioni contemporaneamente;
  • Controlla le prestazioni delle tue inserzioni.

Gestione Inserzioni fa parte della suite Business Manager, uno strumento professionale gratuito messo a disposizione da Meta che racchiude un gran numero di funzionalità, tra cui gestire account pubblicitari, pagine aziendali, informazioni aziendali, catalogo prodotti, fatturazioni, pubblici personalizzati.

Se hai un’azienda o comunque intendi monetizzare con un servizio ti consigliamo di utilizzare gestione inserzioni per la creazione di campagne pubblicitarie.

 🔎 Vuoi maggiori informazioni a riguardo? Contattaci per una consulenza gratuita sulla gestione dei tuoi canali social

Bene ora che abbiamo spiegato tecnicamente la differenza tra i due metodi per mettere in promozione un contenuto su Instagram, passiamo a come si crea un’inserzione in maniera professionale. Per poterlo fare per prima cosa è consigliabile collegare la pagina Instagram di tuo interesse alla pagina Facebook. In questo modo potrai realizzare inserzioni sulla piattaforma senza limitazioni future:

  • accedi all’account Instagram;
  • nella sezione del profilo clicca sull’impostazione modifica il profilo;
  • nella sezione informazioni del profilo clicca sulla voce crea o collega pagina;

A questo punto i passaggi successivi saranno indicati dall’app stessa, non dovrai far altro che seguirli, fornire le informazioni richieste e al termine della procedura il tuo account Instagram business sarà stato collegato alla pagina Facebook.

La struttura di una campagna ads Instagram

Se sei arrivato fino a questo punto e hai seguito tutti i passaggi complimenti! Sei finalmente pronto per realizzare la tua prima campagna pubblicitaria su Instagram in maniera professionale.

Devi sapere che una campagna pubblicitaria, per poter essere pubblicata, deve necessariamente contenere tre livelli di profondità:

  1. una Campagna,
  2. un Gruppo di Inserzioni,
  3. un’Inserzione.

Questi elementi costituiscono la cosiddetta struttura della campagna. Conoscendo questi livelli e il loro funzionamento, potrai personalizzare le tue inserzioni in base ai tuoi obiettivi raggiungendo le persone giuste.

pannello campagne instagram su piattaforma facebook ads

La Campagna è il contenitore principale dove configurare l’obiettivo pubblicitario (es. aumentare il numero di “Mi piace” sulla tua Pagina, vendere più prodotti e ottenere maggiori contatti). Il Gruppo di Inserzioni permette di stabilire la modalità di pubblicazione.

Qui, lavorando sulle variabili messe a disposizione si definiscono il pubblico, la durata e dove verrà mostrata la propria pubblicità (come feed, stories o siti web). Tieni presente che una campagna può includere più gruppi di inserzioni, ciascuno con opzioni di targetizzazione, programmazione e budget diversi.

L’Inserzione infine è ciò che vedrà effettivamente il pubblico. In questo livello vengono scelte le creatività, che comprendono elementi come immagini, video, testo e un pulsante di invito all’azione. Di conseguenza è possibile avere più inserzioni all’interno di un solo gruppo di inserzioni.

1. Imposta il tuo obiettivo (Campagna)

creazione campagna pubblicitaria instagram ads

La prima cosa da fare quando si intende creare una campagna pubblicitaria su Instagram quindi è scegliere l’obiettivo che si intende perseguire. Gestione inserzioni offre diverse tipologie di obiettivo:

  1. Notorietà del brand: è studiato principalmente per far conoscere il tuo brand, il tuo prodotto o servizio;
  2. Copertura: mostra le inserzioni al numero massimo di persone nel tuo target/pubblico;
  3. Traffico: genera traffico verso il tuo sito web, molto utile per far conoscere prodotti/servizi a più persone;
  4. Interazione: utile ad ottenere più like e commenti sui post, più seguaci sulla pagina o risposte ad un evento;
  5. Installazioni dell’app: indicato per far scaricare la propria applicazione agli utenti attraverso gli store principali (App Store e Google Play)
  6. Visualizzazioni del video: da utilizzare se vuoi che il tuo video venga visto dal maggior numero di persone possibile all’interno del tuo pubblico target;
  7. Generazione di contatti: questo obiettivo mira alla raccolta di informazioni degli utenti al fine di creare database di contatti per operazioni commerciali;
  8. Messaggi: mostra alle persone messaggi che consentono di entrare in contatto con te su Messenger, WhatsApp o Instagram Direct;
  9. Conversioni: da utilizzare principalmente da chi possiede un sito e-commerce o una landing page nella quale eseguire un’azione (es. richiesta informazioni, download di risorse gratuite, ecc…)
  10. Vendita dei prodotti del catalogo: permette di mostrare alle persone inserzioni con articoli del tuo catalogo attraverso l’utilizzo di un pubblico personalizzato;
  11. Traffico nel punto vendita: mostra l’inserzione a persone che si trovano nelle vicinanze di un tuo negozio fisico e che potrebbero essere interessate a visitarlo.

Selezionare l’obiettivo corretto è un aspetto fondamentale nella creazione della campagna in quanto influenzerà in tutto e per tutto la buona riuscita del progetto, bisogna quindi aver perfettamente chiaro che cosa si vuole ottenere prima di procedere.

2. Scegli il budget e la durata della campagna (gruppo di inserzioni)

Stabilito l’obiettivo della campagna pubblicitaria su IG, si passa alla scelta del budget e alla durata della campagna. Una volta deciso se impostare o meno una data di fine della campagna, si può scegliere tra due opzioni diverse:

  • distribuire il budget della campagna su base giornaliera, impostando un importo massimo che la campagna dovrà spendere al giorno,
  • oppure optare per distribuirlo sulla durata totale della campagna.

In questo caso, indicando un importo totale, potrai scegliere in quali giorni e in quali ore tenere la campagna attiva; in alternativa potrai optare per lasciare che sia l’algoritmo a decidere come e quanto spendere budget nell’arco di tempo indicato.

Sicuramente la prima opzione permette di avere maggior controllo su quanto sta accadendo giorno dopo giorno e offre la possibilità di decidere se aumentare o diminuire la spesa sostenuta.

La scelta della seconda opzione presuppone una conoscenza più precisa del proprio pubblico, gli orari in cui esso è maggiormente attivo e propenso a fruire i contenuti proposti.

Per controllare gli orari di maggior copertura, puoi utilizzare gli Insights raccolti dal tuo account Instagram.

3. Seleziona il pubblico che vuoi raggiungere (Gruppo di Inserzioni)

definizione del pubblico instagram adsLa scelta del pubblico è una variabile molto delicata nella creazione di una campagna pubblicitaria su Instagram. Esistono diverse combinazioni che permettono la costruzioni di pubblici talvolta molto diversi tra loro, principalmente comunque le macro categorie di pubblico sono riassumibili in tre grandi famiglie:

1️⃣ Pubblico basato su interessi: una tipologia di pubblico che nella sua creazione sfrutta le variabili socio demografiche che gli utenti forniscono a Facebook (e chiaramente ad Instagram). Nello specifico le variabili che puoi combinare sono:

  • Luoghi: in questo campo puoi specificare uno o più Paesi, regioni, province, città, codici postali e decidere sia di includere che escludere determinate località;
  • Età: puoi selezionare un segmento di età a cui dirigere la tua campagna. Il range parte da 13 anni fino ad arrivare a più di 65 anni;
  • Genere: puoi destinare le tue inserzioni a uomini, donne o entrambi i sessi;
  • Lingue: puoi selezionare anche la lingua in cui Instagram è impostato a cui mostrare le inserzioni;
  • Targetizzazione dettagliata: qui puoi aggiungere dati demografici, interessi o comportamenti utili per selezionare in modo specifico il tuo pubblico;
  • Connessioni: puoi selezionare le persone connesse alla tua pagina, a un’app o a un evento.

2️⃣ Pubblico personalizzato: connettiti con le persone che hanno già mostrato interesse verso la tua azienda o il tuo prodotto. Ad esempio: pubblico che ha già interagito con la tua pagina Instagram, che ha visitato il tuo sito web, che ha acquistato uno o più prodotti.

Non ci soffermeremo nel descrivere nell’articolo questa tipologia di pubblico in quanto è un argomento piuttosto importante che merita approfondimenti specifici. Vi promettiamo che in uno dei nostri prossimi articoli parleremo anche di questo.

3️⃣ Pubblico simile: Raggiungi nuove persone simili al pubblico che conta per te. Puoi creare un pubblico simile basato sulle persone a cui piace la tua Pagina, sui Pixel di conversione o sui tuoi gruppi di pubblico personalizzato esistenti.

Sul lato destro della schermata, il Business Manager fornisce alcuni dati utili all’interpretazione della qualità del pubblico. Tale sezione fornisce stime sull’ampiezza del pubblico e i risultati giornalieri stimati in termini di copertura e azioni (esempio click sui link o interazioni con i post). Ti consigliamo di utilizzare questo strumento perché è un indicatore importante all’interno delle campagne.

Posizionamenti

posizionamenti instagram adsLa definizione del posizionamento permette di definire dove il post di Instagram verrà mostrato al pubblico. Non tutti lo sanno ma oltre ai classici posizionamenti dell’App (feed, stories, reel, shop.. etc) è possibile decidere se mostrare la propria pubblicità anche su Facebook e siti web esterni. Di prassi comunque si ha la possibilità di scegliere tra due opzioni:

Posizionamento automatico: questa impostazione lascia che sia il sistema ad assegnare il budget del gruppo di inserzioni su più posizionamenti in base a dove le inserzioni potrebbero ottenere le prestazioni migliori → scelta spesso consigliata anche dai consulenti ufficiali Meta.

Posizionamento manuale: scegli manualmente dove mostrare la tua inserzione. Più posizionamenti selezioni, più opportunità avrai di raggiungere il tuo pubblico di destinazione e perseguire i tuoi obiettivi di business.

Risulta comunque importante segnalare che in base alla tipologia di campagna, al target e all’inserzione specifica, potrebbe essere opportuno un singolo posizionamento o almeno una singola piattaforma (Facebook/Instagram).

Crea l’annuncio (Inserzione)

La parte finale della costruzione di una campagna prevede la creazione dell’annuncio o inserzione che come abbiamo detto a inizio paragrafo corrisponde a ciò che effettivamente vedrà il pubblico precedentemente definito nel gruppo di inserzioni.

È possibile realizzare un annuncio sia selezionando un contenuto già presente sulla pagina, come un post o una story, sia crearne uno nuovo.

L’ampia gamma di formati disponibili per creare contenuti su Instagram, ti permette di scegliere il modo migliore per comunicare con i tuoi potenziali clienti.

Ricorda che questa scelta deve essere fatta in base all’obiettivo che ti poni, tenendo conto anche del pubblico di riferimento a cui desideri indirizzarla, perciò devi farla con cura.

Vediamo un po’ più nello specifico i diversi formati Instagram Ads tra cui è possibile scegliere creando un nuovo annuncio da zero:

  • Immagine singola o fotografia: è la forma più classica di annuncio, in cui è presente un’unica immagine. Il formato immagine singola ti consente di pubblicizzare una foto in formato originale, quadrato o rettangolare. È anche possibile aggiungere del testo all’immagine, ma Instagram consiglia di limitare la sovrapposizione di testo per ottenere risultati migliori. Questo formato supporta qualsiasi obiettivo tu scelga per la campagna.
  • Video: Il video è un contenuto molto amato dagli utenti essendo maggiormente coinvolgente ed emozionale. A seconda del posizionamento scelto puoi caricare video di durata diversa. Ad esempio sul feed i video possono avere una durata che va dai 3 secondi fino ai 60 secondi, mentre per le Storie il limite è di 15 secondi.
    La cosa che non devi mai dimenticare è che il video deve essere di qualità per essere apprezzato e portare dei risultati concreti. Inoltre, interrogarsi sulla tipologia di contenuto in relazione all’obiettivo è sempre doveroso.
    Qual è il formato migliore per il tuo brand? Qual è il messaggio da veicolare? Chi è il tuo pubblico? È molto importante che prima di procedere si abbia elaborato una strategia valida, per non rischiare di fare un buco nell’acqua bello grosso. Anche il formato video è supportato da un buon numero di obiettivi.
  • Carosello: il formato da utilizzare quando nello stesso post si vogliono mostrare più immagini. Gli utenti possono visualizzarle scorrendo orizzontalmente passando dal contenuto precedente al successivo, e viceversa. Può apparire sia nel feed che nelle Storie, supporta però meno obiettivi rispetto alla singola immagine o al video.
  • Reels: i Reels sono la nuova feature di Instagram che si basa su un supporto video in formato multi-clip a cui è possibile aggiungere audio, testi ed effetti visivi in realtà aumentata. Funzionano per campagne di conversione, traffico, copertura, notorietà del brand e visualizzazione video; nella loro creazione si possono utilizzare solo video e non foto, devono durare al massimo 30 secondi e il formato deve essere verticale.
  • Stories: pubblica il tuo annuncio Instagram direttamente nella sezione delle stories. Negli ultimi tempi questa tipologia di contenuto ha preso sempre più piede per via del grande successo che ha ottenuto sugli utenti. Le stories piacciono particolarmente perché sono molto dinamiche e secondo un recente studio, ogni giorno oltre 500 milioni di persone caricano e guardano stories. Se scegli questo contenuto ricorda che avrai a disposizione al massimo 15 secondi di tempo per strutturare il tuo messaggio, quindi il contenuto dovrà necessariamente essere di forte impatto per attrarre l’attenzione dell’utente.

Conclusioni

Speriamo che l’articolo di oggi sia stato utile a capire come impostare correttamente una campagna su Instagram utilizzando il Business Manager. Non smetteremo mai di ricordare che prima di impostare quanto sopra descritto è fondamentale avere una strategia operativa efficace per non rischiare di buttare via tempo energie e soprattutto tanto budget pubblicitario.

Da quanto avrai capito comunque c’è un mercato piuttosto importante dietro a tutto questo.

L’avvento del digitale ha rotto i classici schemi di vendita e oggi non è importante dove si trova il tuo negozio fisico e nemmeno se ne hai uno: grazie agli strumenti pubblicitari adatti, puoi promuovere i tuoi prodotti o servizi ovunque nel mondo.

Hai bisogno di altre informazioni o vorresti che gestissimo questo delicato lavoro per conto della tua azienda? Non esitare a scriverci, il team di Bee Social sarà felice di offrirti una prima analisi gratuita volta a lanciare o evolvere il tuo Business sul digitale!


Sempre a tema Instagram leggi anche:

Altri articoli di Matteo Soffientini

Creare una campagna pubblicitaria su Instagram Ads efficacemente, passo passo

Sei un’azienda o un libero professionista e stai pensando di aprire una...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bee Social Srl userà le informazioni che hai fornito per l'invio di newsletter informative, con aggiornamenti di settore o per finalità di marketing.
Per favore facci sapere le tue preferenze: