Guadagnare con un sito tramite l’Affiliate Marketing: 5 passi razionali

Guadagnare con un sito o con un blog è un argomento pluri-cercato online: rappresenta il sogno di molti, il tesoro a cui chiunque può ambire, così sembrerebbe. Però, come qualunque tesoro, è difficile da trovare: ci sono molti “finti tesori”, tante mappe del tesoro spacciate come vere, tantissimi cercatori di tesoro in giro…

Tra le tante modalità di guadagno online ce ne sono alcune che richiedono qualche ora-lavoro e rientrano nel cosiddetto crowdworking – con cui presti la tua opera per fare una serie di attività pagate come scrivere articoli, condividere contenuti web o rispondere a sondaggi retribuiti online – o altre a maggior valore che solitamente partono da un sito web o da canali social media ad alto seguito di utenti.

In questo secondo caso le possibilità di ricavi online – diretti e indiretti – sono maggiori, ma più complicate da ottenere: serve tempo, pazienza, costanza di pubblicazione, contenuti solidi e interessanti, capacità di intessere relazioni con altri “influencer” e con aziende.

Per imparare l’Affiliate Marketing → Affiliate Days 2018!

Gli Affiliate Days organizzati da Giannicola Montesano sono un momento prezioso per 1) imparare a guadagnare con un sito tramite l’Affiliate; 2) rendere scientifico ed efficiente il proprio approccio al guadagno con internet.

Approcci, casi di studio, strumenti e fiscalità sul mondo Affiliate, a 49 euro (prezzo promo). Noi parteciperemo alla tappa di Padova!

Roma – 8 aprile 2018
Palermo – 10 aprile 2018
Bari – 15 Aprile 2018
Milano – 25 aprile 2018
Torino – 26 aprile 2018
Napoli – 3 maggio 2018
Padova – 8 Maggio 2018
Bologna – 9 Maggio 2018

Acquista il tuo posto qui!

Tra le varie possibilità di guadagno per “influencer Social” e blogger ce n’è una molto democratica e solitamente poco conosciuta: l’Affiliate Marketing. Bisogna togliersi dalla testa che una volta aperto un sito, le aziende si strapperanno le vesti per pagarti l’inserimento di pubblicità sulle tue pagine. Non succederà o succederà di rado.

Con l’Affiliate Marketing, invece, i vari marchi sono disposti a dare valore alla visibilità che può dare il tuo sito, ma solo in cambio di risultati concreti.

Nell’articolo di oggi non riparto dalle basi, ma aggiungo alcuni elementi da ricordare per chi ha voglia di monetizzare le visite del proprio sito.

Per chi invece vuole capire da zero cos’è l’Affiliate Marketing e come si guadagna online, segnalo qualche nostra risorsa gratuita:

Un approccio razionale per guadagnare con le Affiliazioni

Tutto parte dallo studio del potenziale del proprio sito web. Se ci si limita a osservare quante visite fa un sito giorno per giorno, non si va da nessuna parte. Invece, basta osservare questi due semplici dati:

  1. quali sono le pagine web più visitate di un sito, mese per mese (con traffico organico da motori di ricerca o da referral);
  2. quali parole chiave cercate su Google originano le visite degli utenti al tuo sito

A tal proposito si può far uso di programmi gratuiti offerti da Google, come Google Analytics + Google Search Console, oppure strumenti come SeoZoom o Semrush.

Sarà quindi possibile capire se ci sono parole chiave che esprimono una ricerca con potenziale commerciale, come ad esempio – dico a caso – “migliori rasoi elettrici”; “servizi di comparazione prezzi”; “confronto phon professionali”; “e-commerce per animali”; “prodotti dietetici donna”, etc… Sono esempi alla rinfusa, ma tutte queste parole chiave sono “keyword transazionali”, cioè che esprimono un interesse in ottica acquisto.

Se hai visite sulle tue migliori pagine web che si originano da queste keyword, allora ha senso proseguire in questi 5 passi:

  1. Individuare argomenti correlati e simili a quelli delle parole chiave in questione da cui hai visite
  2. Creare ulteriori articoli e approfondimenti su argomenti correlati e simili
  3. Migliorare e ampliare le tue pagine web che sono così ben visibili su Google per quelle preziose query di ricerca
  4. Cercare di portare qualche link naturale (?) alle pagine web che hai individuato
  5. Fare linking interno al tuo sito, per dare il massimo della visibilità a queste pagine e migliorarne il più possibile la user experience, affinché gli utenti trovino facilmente le informazioni che cercano
  6. Guardati attorno: cerca aziende e siti che possano avere un interesse commerciale per quelle keyword individuate. Magari potrebbero voler sponsorizzare intere pagine o premiare l’intermediazione di lead (richieste di contatto) e vendite.

Contattando le varie aziende del tuo settore e osservando le parole “con potenziale” (ad esempio quelle per le quali il tuo sito si trovi a un passo dall’entrare nei primi 10 risultati di Google), verranno alla luce ulteriori argomenti/keyword su cui lavorare.

In generale, le parole sulle quali si scatena “molta battaglia” nella pagina dei risultati di ricerca o su Google Adwords sono quelle dove c’è maggiore interesse commerciale (e quindi più “ciccia” per i tuoi progetti di Affiliate Marketing). Quelle parole, quegli argomenti, rappresentano il focus su cui l’Affiliate Marketer deve concentrare tutta la sua attività.


Ricevi informazioni gratuite ogni mese – e scarichi gli e-book su “come creare nuovi contenuti” e “come guadagnare online”


More from Luca Crivellaro

Come pubblicizzare un evento online locale: altre 10 vie da considerare

Abbiamo affrontato in un paio di occasioni il tema di come pubblicizzare...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *