Imbattibili sui Social grazie a 7 dettagli… – Social Media Marketing

I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio.
(Leonardo da Vinci)

Nel momento in cui lo spazio naturale nello stream di notizie su Facebook per video, link e pagine fan è sempre minore, a favore degli aggiornamenti di amici e familiari, occorre pensare a qualcosa.

Bisogna ancora una volta alzare l’asticella e fare meglio, per cercare di aumentare il gap con la concorrenza, mantenere un buon coinvolgimento con i propri fan sui Social e – magari – risparmiare qualcosa sull’ineluttabile investimento in Facebook Ads che dovrai fare…

A questo proposito ho provato a mettere insieme 7 regolette facili facili, che chiunque può applicare fin da subito, si tratti del migliore dei Social Media Specialist o del totale neofita della comunicazione. Cominciamo!

Migliorare canali Social e pagine Facebook in 7 passi

1. Smettila di pubblicare ogni giorno su Facebook

– Non serve, anzi rischia di essere controproducente: annoi i fan, che eviteranno di interagire con i tuoi contenuti in maniera proporzionale a quanto frequentemente pubblichi.

Le mancate interazioni vengono ben notate dall’algoritmo di Facebook, che provvederà a non mostrare i tuoi aggiornamenti a questi fan disinteressati. In un circolo vizioso che ti porterà presto in una situazione ZERO: zero like, zero commenti, zero condivisioni…

A questo punto ti toccherà soltanto mettere mano al portafoglio, per sponsorizzare qualunque contenuto su Facebook Ads. [Leggi il nostro approccio a Facebook e Facebook Ads]

2. O diversifichi o chiudi gli account

– Aprire 20 Social Network differenti per pubblicare ovunque – identici – gli stessi contenuti, è uno spreco di tempo.

Non sei il Presidente della Repubblica, quindi non parlare a reti unificate!

L’utente di oggi è multicanale: ok, c’è chi ti seguirà su Twitter e non su Facebook; chi su Pinterest e non su Instagram, ma un po’ di varietà ci vuole altrimenti l’effetto-noia è garantito. Due regole soltanto:

  1. A partire da un unico contenuto, diversifica la tipologia di comunicazione sfruttando immagini, video e gif da usare in diversi canali (Es: la gif su Facebook, il video su Instagram)
  2. Suddividi i contenuti per canale e inventati delle “rubriche speciali”. Un esempio renderà tutto immediato:
    • sulla pagina fan Facebook di Bee Social pubblichiamo quasi esclusivamente i link del nostro blog, qualche link esterno di grande valore o particolarmente curioso, immagini e video molto coinvolgenti;
    • sul canale Instagram di Bee Social, invece, postiamo diverse rubriche in formato immagine con spunti molto pratici per chi si occupa di Digital Marketing o novità del settore, oltre a qualche momento della nostra vita “reale”;
    • sul nostro Twitter trova spazio un po’ di tutto: sia i contenuti menzionati sopra, sia una selezione di articoli sul mondo Digital e sul guadagno online. Una specie di rassegna, quindi;
    • infine, il nostro canale LinkedIn ha un piano editoriale simile a quello di Twitter, ma maggiormente orientato sul mondo del lavoro nello scenario Digital Marketing / Social.

Se proprio non puoi fare a meno di aprire mille profili sui Social Network, ricorda che il punto 1) vale per qualunque canale Social Media: non pubblicare ogni giorno, ma pubblica contenuti di valore… solo quando li hai a disposizione!

3. Mostra ciò che sei, quello che fai, come lo fai

– Sai quali contenuti ottengono – matematicamente – un maggiore coinvolgimento dagli utenti? Sempre quelli in cui mostri tu e il tuo team mentre mostrate ciò che siete, quello che fate, come lo fate.

In sostanza, ai fan piace la vita reale in tutte le sue sfaccettature, comprensiva di difetti, errori, gioie e passioni. Provare per credere.

4. Ragiona ogni giorno su cosa attira l’attenzione del tuo target utente

– Sempre in tema di contenuti – che sono la chiave di volta online, se non si era capito: mettiti nei panni del tuo target utente e ragiona su cosa vuole trovare sui Social Network.

Quali informazioni o quale tipo di intrattenimento suscitano la sua attenzione?

Puoi scoprire di più sul tuo target, negli insight di ciascun canale Social o anche osservando il piano editoriale di altre realtà del tuo settore che lavorano meglio. Non si tratta di copiare, ma di imparare da chi è più bravo o ha trovato la chiave giusta, per poi adattare alla tua realtà.

Infine, altri due spunti:

  1. mantieni alta l’attenzione su quali tipologie di contenuti funzionano di più sui Social: ad oggi, sicuramente i video la fanno da padrone;
  2. considera di targettizzare su Facebook alcuni post, indirizzandoli e mostrandoli solo ad alcuni segmenti di fan, per incrementare l’engagement: lo strumento presente in ogni post Facebook per la targettizzazione geografica, per età, per interessi e per genere è da sfruttare assolutamente.
Facebook Insight dati utili su target utente social
Una delle tabelle in Facebook Insight (dentro la tua pagina fan): oltre a osservare le caratteristiche socio-demografiche e geografiche dei tuoi fan, puoi vedere anche quali sono i contenuti che vanno per la maggiore.

4. Costruisci relazioni

– Sempre con l’obiettivo di sconfiggere l’avaro algoritmo di Facebook, è sensato (e divertente) costruire nel tempo delle relazioni proficue con altri canali Social simili a te o complementari. Che in realtà significa “costruisci relazioni con le persone” che gestiscono queste altre pagine.

Per un’azienda potrebbero essere anche sponsor e fornitori, ma pure blogger e influencer di settore.

Creare contenuti condivisi, con reciproca condivisione o interazione, ha diversi vantaggi:

  • migliora automaticamente il coinvolgimento di ogni post pubblicato, perché c’è un manipolo di fan fedelissimi pronti a interagire su ogni contenuto;
  • maggior coinvolgimento significa anche più chance che i tuoi contenuti siano mostrati dal Social Network ad altri utenti.

5. La regola 24

Un post condiviso da Bee Social (@beesocial.ig) in data:


– La regola #24 è una regola di buonsenso per copywriter e social media specialist: quando scrivi un contenuto online, poi lascialo riposare e dedicati ad altro. Il giorno dopo riprendi in mano il testo, fai le dovute correzioni, arricchisci e varia i termini utilizzati.

Ovviamente questa regola funziona bene quando prepari un piano editoriale Social con anticipo; se devi pubblicare un contenuto “live” datti anche solo 10 minuti di tempo per ritornare sul post e aggiustarlo prima della pubblicazione.

Sembra una sciocchezza ma il modo in cui dici le cose, l’incipit, un’immagine o un titolo efficace cambiano radicalmente il successo di un post. Quindi dedicaci attenzione.

6. Lo Scrub Social

– Quando rileggi quello che hai scritto, prova ad asciugare il discorso: gli utenti hanno poco tempo, si spazientiscono presto e gradiscono una fruizione dei contenuti senza sforzi, facile.

Perciò riduci il testo, taglia ciò che è in eccesso… in una parola semplificalo!

7. Facebook Instant Article e pagine ottimizzate per mobile

– Se non vuoi rinunciare ai social come referral di visite per il tuo sito o blog, allora prendi in considerazione l’attivazione dei Facebook Instant Article e l’ottimizzazione per il mobile del tuo sito:

  • gli Instant Article permetteranno un caricamento super rapido del link che posti su Facebook, garantendoti un miglior CTR e un maggior tempo di permanenza sulla pagina (elementi di cui l’algoritmo Facebook va ghiotto);
  • in generale, delle pagine ottimizzate per il mobile si caricheranno rapidamente. Si tratta di un fattore cruciale per gli utenti che aprono tali link da mobile, ad esempio da Twitter, con conseguenti benefici effetti sui tuoi dati di Analytics.

Conosci altri modi per migliorare progressivamente il tuo approccio al Social Media Marketing? [Scopri come intendiamo il Social Media Marketing: www.bee-social.it/gestione-social-media]


Accedi a risorse gratuite ogni mese – e scarichi gli e-book su “come creare nuovi contenuti” e “come guadagnare online”

Bee Social Srl userà le informazioni che hai fornito per l'invio di newsletter informative, con aggiornamenti di settore o per finalità di marketing.
Per favore facci sapere le tue preferenze:


Altri articoli di Luca Crivellaro

I Social Network sono fondamentali in un progetto web?

I Social Network sono fondamentali in un progetto web? E se si,...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bee Social Srl userà le informazioni che hai fornito per l'invio di newsletter informative, con aggiornamenti di settore o per finalità di marketing.
Per favore facci sapere le tue preferenze: